Menù



Conto Energia

Al giorno d’oggi installare un pannello fotovoltaico non è solo un comportamento eco-responsabile ma è anche un’intelligente forma di risparmio e guadagno. Sorpassate tutte le trafile burocratiche che hanno intasato il campo dei fotovoltaici negli anni passati, oggi poter guadagnare con il proprio sistema solare è diventato facile e accessibile a chiunque.
Il 12 luglio 2010 è stato approvato il nuovo conto energia che ha permesso di godere in maniera più accessibile dei benefici economici di questa iniziativa. Abbattendo totalmente la lunga burocrazia che ha fatto desistere migliaia di utenti dall’installare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto per produrre energia, oggi basta davvero poco per trasformare un’idea in una realtà tangibile.
Come abbiamo avuto modo di notare, i pannelli solari termici sono in grado di produrre l’energia termica necessaria per scaldare l’acqua sanitaria ed, eventualmente, contribuire al riscaldamento dell’appartamento durante i mesi invernali. I Fotovoltaici, invece, si basano su una tecnologia totalmente differente che  permette di produrre direttamente energia elettrica – e non solo calore come per comuni i pannelli solari. L’energia prodotta può essere utilizzata per soddisfare le nostre abituali richieste energetiche e, cosa molto più interessante, può essere rivenduta al gestore d’energia e tagliare totalmente i costi delle bollette elettriche.
Lo Stato italiano, così come tante altre nazioni europee e mondiali, sta investendo grandi capitali per promuovere l’utilizzo di energie alternative e pulite che abbattono fortemente i consumi petroliferi e l’inquinamento atmosferico soddisfacendo così le impellenti richieste del protocollo di Kyoto.  Con il Conto Energia è possibile riversare la corrente prodotta dal nostro pannello fotovoltaico direttamente nella rete pubblica e prelevare da essa la quantità di energia a noi necessaria durante il giorno (e la notte). In questa maniera la potenza elettrica del nostro impianto rimane costante, a prescindere dal grado di insolazione della regione in cui abitiamo, dal tempo atmosferico e dai lungi giorni grigi e senza sole che caratterizzano spesso i nostri inverni.

L’energia riversata nella rete pubblica viene conteggiata da un contatore speciale che registra la quantità di energia elettrica prodotta dal nostro sistema solare. Un altro contatore calcolerà, invece, l’energia da noi consumata durante le nostre normali attività (questo rappresenta il classico contatore dato in dotazione a tutte le abitazioni). Il conto energia, però, permette di guadagnare su ogni kW prodotto e versato in rete e, allo stesso tempo, di vedere defalcati dalla nostra bolletta tutti i kW prodotti sempre dal nostro pannello. In base alla potenza dell’impianto, alla tipologia dell’impianto solare è possibile realizzare una piccola tabella che ci dà un’idea piuttosto precisa dei guadagni calcolati per ogni kWh prodotto. I guadagni prodotti dal sistema solare varieranno in base alla potenza dell’impianto e alla tipologia dello stesso: per ulteriori informazioni consulta la tabella esplicativa cliccando qui.

2 Commenti »

2 commenti to “Conto Energia”

  1. I prezzi del fotovoltaico sono destinati a scendere rapidamente | Pannelli solari Scrive:
    Dicembre 8th, 2008 alle 9:07 am

    [...] per questo motivo, qui in Italia, è stato istituito il Conto Energia, come incentivo alla produzione, in particolar modo domestica, di energia dai pannelli solari [...]

  2. ICI sul fotovoltaico, mentre il nostro debito con Kyoto corre | Pannelli solari Scrive:
    Marzo 16th, 2009 alle 3:31 am

    [...] il fotovoltaico viene incentivato con il Conto Energia, si pensa di tassarlo con [...]