Menù



Nuovo Conto Energia 2011-2013: ecco le novità del decreto

La Conferenza Stato Regioni, ha approvato il 12 luglio scorso, il nuovo Conto Energia: rispetto al 2007 alcuni aspetti sono rimasti immutati, come la durata ventennale dell’incentivo.
Viene invece eliminata la distinzione tra impianti integrati, parzialmente integrati e non integrati: per semplificare le categorie, ora si distingue tra gli impianti realizzati sugli edifici e quelli con una differente installazione.

L’obiettivo di potenza fotovoltaica entro il 2020 passa a 8.000 MW (contro i 1.000 MW attuali). Ecco una tabella riassuntiva:

tabella

Gli utenti potranno così beneficiare di un risparmio di circa il 10% per gli impianti di piccole dimensioni, e di circa il 26% per quelli più grandi, con un risparmio ancora maggiore.

Circa gli impianti integrati con caratteristiche innovative (sviluppati per sostituire elementi architettonici secondo le modalità di installazione indicate nel Decreto), la tariffa incentivante fino al 31/12/2011 è riportata nella seguente tabella: dopo tale data, i costi subiranno un’ulteriore diminuzione del 2% annuo.

tabella 2

Per gli impianti a concentrazione, infine, sono stabilite le seguenti tariffe:

tabella 3

1 Commento »

Un commento to “Nuovo Conto Energia 2011-2013: ecco le novità del decreto”

  1. Conto Energia | Pannelli solari Scrive:
    Luglio 20th, 2010 alle 3:58 pm

    [...] Nuovo Conto Energia 2011-2013: ecco le novità del decreto [...]